I Direttori del Convitto Armonico

I Componenti del Convitto Armonico

   

CURRICULUM

Nato per iniziativa di Stefano Buschini (direttore musicale) e Marco Montanelli (direttore artistico), nel 1990, Il Convitto Armonico si è posto da subito l’obiettivo dello studio e dell’esecuzione del repertorio corale antico, Rinascimentale e Barocco.L'ensemble canta prevalentemente a cappella, ma non esclude esperienze di musica concertata o con orchestra (Gloria e Magnificat di Vivaldi nel 2000, Messe de Minuit di Charpentier nel 2004 con l'Orchestra barocca G.B. Tiepolo del Friuli Venezia Giulia, "Selva Morale e Spirituale" di Monteverdi nel 2017 e 2018 con il Baschenis Ensemble).

Zagarolo (2006)
Foto del Convitto al Concorso di Zagarolo

Ne fanno parte inizialmente amici animati dal comune intento di curare l’esecuzione della polifonia dei secoli d’oro; i due fondatori, che prendono l’incarico di direttore musicale (Stefano) e di direttore artistico (Marco), sono infatti conoscitori di quel repertorio. Nel corso degli anni le conoscenze e le esperienze di Stefano e di Marco si accresceranno notevolmente: Marco, già diplomato in pianoforte, si diplomerà in clavicembalo nel 1994 con il massimo dei voti e la lode e si laureerà in Musica (DAMS) con il massimo dei voti e la lode nel 1997; Stefano seguirà corsi sempre più specialistici con Giovanni Acciai, Marco Berrini, Bruno Foti, Per-Gunnar Alldahl, Carl Hoegset, Gary Graden, Peter Phillips e si diplomerà in Direzione di Coro nel 2008 con il massimo dei voti e la lode.

Questa profonda conoscenza della musica antica viene trasferita al coro, che nel tempo ha sviluppato una specifica competenza nella prassi esecutiva della polifonia vocale rinascimentale.

Una caratteristica del Convitto è sempre stata lapertura verso didatti esterni che potessero apportare un contributo alla crescita musicale del gruppo. Il coro ha svolto corsi e seminari con Giovanni Acciai, Marco Berrini, Steve Woodbury, The Hilliard Ensemble, The King’s Singers, Ghislaine Morgan.

Dal 1991 il coro inizia una intensa attività concertistica dapprima nella zona di nascita del coro (provincia della Spezia e zone limitrofe) e allargando poi il proprio raggio d’azione man mano che il nome del coro si diffondeva nelle aree più distanti.

Il Convitto ha tenuto negli anni concerti a Milano (Stagione Accademia Concertante d’Archi, Stagione EOS, Concerti della Fondazione Marco Fodella), Bergamo, Brescia e Como (Il canto delle pietre, Rassegna Internazionale di Musica Antica), Genova (El siglo de oro, Laudes), Torino (Accademia degli Invaghiti, Stagione Corale Sette Torri), Mantova (Voci a Palazzo), Bologna, Fano (Rassegna Internazionale di Polifonia), Pisa, Massa, Loreto (Rassegna Internazionale delle Cappelle Musicali), Teramo (Stagione Corale), L’Aquila, Salerno, ecc.

Il Convitto ha collaborato, quale coro laboratorio esterno, nei corsi di musica corale e direzione di coro, con il Conservatorio "G. Puccini" della Spezia.

All’estero ha cantato in Francia a Bastia - Corsica per la Stagione “Voix d’Europe”, a Tolone per i festeggiamenti del 50° anniversario del gemellaggio Tolone-La Spezia; in Svizzera a Neuchatel per il Concorso/Stagione concertistica “À Fleur de Lèvres”; in Inghilterra a Oxford e Cambridge nei college Christ Church, Sidney Sussex, e nella Great St. Mary’s Church; in Russia a San Pietroburgo nel Museo dell’Hermitage, Salone degli Italiani, per l'apertura della Stagione Musicale del Museo dell’Hermitage.

Il coro ha vinto cinque concorsi corali nazionali e altri premi speciali:

  • Concorso di Polifonia Profana di Marano Vicentino (ottobre 1996)
  • Concorso Nazionale di esecuzione polifonica di Quartiano (maggio 1997, con premi speciali per l'esecuzione del brano d'obbligo e migliore votazione di un singolo brano)
  • Concorso Nazionale "Don Gaudenzio Soglio" di Quarona Sesia (giugno 1997)
  • Gran Premio "Efrem Casagrande" di Vittorio Veneto (premio riservato a vincitori di precedenti concorsi corali nazionali, maggio 1998)
  • Concorso Nazionale Corale "Città di Zagarolo" (Roma), giugno 2006.